Come pulire la maschera respiratoria?

Contatto

  • info@medi-cado.com
  • Akçaburgaz Mahallesi 9 Yapı Sanayi Sitesi 3028 Sokak No1:27-28 Esenyurt/istanbul/TURKİYE
  • 9:00 – 18:00
$row['baslik']

Come pulire la maschera respiratoria?

Come pulire la maschera respiratoria?



Con l'epidemia di Covid-19, nuovi concetti iniziarono ad entrare nelle nostre vite. Per ora non sembra possibile tornare alla vita normale prima dell'epidemia. Pertanto, è stato avviato un processo diverso chiamato la nuova normalità. In questo processo, maschera, distanza sociale e pulizia sono vitali per ogni individuo come oggetti molto importanti. Esistono due tipi di maschere. Uno di questi sono maschere chirurgiche, l'altro sono maschere respiratorie. Le maschere chirurgiche sono un tipo che la maggior parte dei malati dovrebbe indossare con la loro produzione più semplice e le strutture standard. Previene la diffusione della malattia. I respiratori sono una misura più professionale per proteggere le persone sane dalle malattie.


Che cos'è un respiratore?


In ambienti in cui sono presenti microparticelle indesiderate nel rapporto aria e ossigeno non è sufficiente, i tipi utilizzati come dispositivi di protezione individuale sono chiamati respiratori. I respiratori sono anche divisi in diversi tipi. Queste maschere, che possono essere utilizzate a diversi livelli di protezione nella vita aziendale, sono anche un importante protettore contro l'inquinamento atmosferico o le malattie epidemiche. Prima dell'epidemia, si vedeva che era principalmente usato nei paesi dell'estremo oriente a causa dell'inquinamento atmosferico.


Quali sono i tipi di respiratori?


Come maschere protettive contro gas e polvere, possiamo esaminare le maschere respiratorie sotto due voci.

1.) Maschere antipolvere: le maschere antipolvere esenti da manutenzione e monouso possono essere definite come dispositivi di protezione individuale. Sono divisi secondo la norma NIOSH USA o EN 149: 2001 + A1: 2009 ue. In base alle norme UE, le maschere antipolvere sono classificate in base ai seguenti gradi di protezione:

* FFP1

* FFP2

* FFP3

Grado di protezione secondo gli standard statunitensi:

* N95

* N99

* N100

È. Generalmente, il grado di protezione è organizzato in base alla capacità di filtraggio delle particelle di 0,3 micron o superiore. I gradi di protezione offerti sulla base delle norme UE e USA assumono i seguenti valori.

* FFP1: 80% * N99: 99%

* FFP2: 94% * FFP3: 99%

* N95: 95% * N100: 99,97%


I gradi di protezione indicano che le maschere possono contenere almeno quante particelle di dimensioni di 0,3 micron. Uno dei modelli più preferiti è l'N95. Le maschere N95 forniscono protezione filtrando almeno il 95% delle particelle. Secondo questa tabella, si vede che il grado di protezione di alcuni tipi di maschera è ravvicinato. Non esiste uno standard per la protezione fornita dai respiratori per particelle inferiori a 0,3 micron. Puoi avere un'idea sull'argomento rivedendo i documenti del produttore.


Oltre ai livelli di protezione, i respiratori possono essere offerti con o senza valvole. Le maschere con valvole facilitano la respirazione. Grazie alla valvola di respirazione, può essere espirata senza alcuna protezione. Ciò provoca l'accumulo di meno umidità nella maschera. Questo rende più facile indossare la maschera.


2.) Maschere antigas: le maschere antigas sono conosciute come maschere intere e mezze maschere. Se ci sono gas nocivi nell'ambiente, queste maschere sono adatte per l'uso. Le maschere antigas prodotte secondo le norme EN136 hanno le seguenti caratteristiche:

* Tenuta all'aria * Resistenza alla respirazione

* Hot Resistance * Trasmissione del suono vocale

* Funzione di pulizia * Campo visivo

Le maschere antigas sono progettate per un uso più lungo rispetto ai tipi di maschera antipolvere. La protezione è fornita da capsule filtranti fissate all'ingresso dell'aria in maschere antigas. La classe di protezione cambierà in base alle caratteristiche della maschera indossata. A differenza delle maschere antipolvere, P1, P2, P3 sono classificati.

* Filtro antiparticolato P1 con protezione dell'80%

* Filtro antiparticolato P2 con protezione del 94%

* Filtro antiparticolato P3 con protezione del 99,95%

Di conseguenza, la maschera protettiva P2 offre lo stesso grado di protezione contro la polvere con la maschera antipolvere FFP2.


Disinfezione dei respiratori


Quando si rimuovono i filtri per maschera intera o mezza, possono essere puliti praticamente. La pulizia deve essere conforme alle norme. Le maschere antipolvere non sono adatte per la disinfezione. Le maschere con grado di protezione FFP3 possono scendere al 99,3% e dal 7,3% al 98,3% dopo 11 giorni di utilizzo.


È un requisito molto importante per pulire le maschere utilizzate a lungo in termini di protezione da batteri e virus. La soluzione alcolica al 70% deve essere utilizzata nel processo di disinfezione. In questo modo, quasi tutti i batteri e virus scompaiono. Va notato che il processo di disinfezione riduce anche il livello di filtraggio della maschera.


È un metodo di disinfezione per il lavaggio con acqua. Tuttavia, oltre a fornire pulizia da batteri e virus, la capacità di protezione diminuisce anche in questo processo di pulizia.


La ricerca mostra che i virus diventano inattivi entro un massimo di 72 ore entro poche ore. In questo caso, attendere almeno 3 giorni in un ambiente isolato per la disinfezione della maschera, senza danneggiarne la funzione protettiva.

Contattaci